Della bufala. Intesa come una delle belle arti

Posts Tagged ‘Gheddafi’

Tutti lo cercano, ma nel posto sbagliato. Diabolico : ecco dove si sarebbe nascosto il clan di Gheddafi!

Posted by pocavista su 27 agosto 2011

Fonti ufficiali algerine hanno smentito la notizia – diffusa oggi dalla TV egiziana- che il clan Gheddafi si sarebbe rifugiato in Algeria a bordo di 6 Mercedes blindate. Altre voci segnalano che il Rais sarebbe fuggito su un barcone di rifugiati diretto a Lampedusa, travestito da scafista.

Il Rais potrebbe essere quello di spalle con il copricapo giallo.

Il Rais potrebbe essere quello di spalle con il copricapo giallo.

Appena giunto sull’isola, il Rais sarebbe stato prelevato da una motovedetta (con equipaggio esclusivamente femminile) della Guardia Costiera del Lesotho, con matricola limata, e portato verso una località sconosciuta della Costa Smeralda.

Una foto aerea di Villa Certosa

Non vogliamo insinuare niente : ma, dato che al fotografo Antonello Zappadu è stato inibita la diffusione di ulteriori foto all’interno di Villa Certosa, qui presentiamo una ricostruzione grafica dei più recenti lavori eseguiti all’interno della Villa, per i quali è stata chiesta la consulenza della locale sezione di Boy Scout. Attendiamo conferme.

PS – Sembra che – per non dare nell’occhio – sia stato installato un modello di tenda diverso da quello piantato l’anno scorso in un parco di Roma : si tratterebbe di una canadese.

Secondo indiscrezioni, sarebbe questa la nuova dimora del Rais in esilio

.

Posted in Popoli e politiche, Società e costume | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Commenti disabilitati su Tutti lo cercano, ma nel posto sbagliato. Diabolico : ecco dove si sarebbe nascosto il clan di Gheddafi!

“Santa Lucia luntana” e l’appartamentino di Montecarlo : piccolo, ma con tripli servizi.

Posted by pocavista su 25 settembre 2010

CI MANCAVA SOLO LA SPY STORY NELLA REPUBBLICA DELLE BANANE! gif-detective

Alcuni ricorderanno che “Santa Lucia Luntana” era una bella canzone napoletana di E. A. Mario. Siamo nel 1919 e molti emigranti italiani – anche veneti e friulani – partono alla volta delle Americhe per guadagnarsi il pane.

Partono ‘e bastimente
pe’ terre assaje luntan
e…”

Mentre all’inizio del novecento si lasciava Santa Lucia di Napoli, oggi a Santa Lucia delle Antille ci si va, meta tropicale diventata improvvisamente di moda. Oggi “e’ bastimente” sono navi da crociera in cui molti “emigranti”, turisti veri o con le barbe finte, si aggirano per i Caraibi alla ricerca di sole e, soprattutto, di documenti sull’appartamentino di Montecarlo.

st_lucia-mapSanta Lucia è una piccola isola caraibica con poco più di 160 mila abitanti, dei quali più del 90% di origine africana o mulatti. La disoccupazione sfiora il 35%. Santa Lucia è una vera e propria repubblica delle banane, dato che basa la propria economia in gran parte sulla coltura della banana. Negli ultimi giorni si è però registrato stranamente un notevole incremento del turismo fuori stagione (l’alta stagione va da gennaio ad aprile).

Qualche fatto :

  • 15 settembre : Su Il Velino, di Daniele Capezzone, portavoce del Popolo della Libertà, appare un articolo di Vittorugo Mangiavillano che si domandava “Anche la casa di Montecarlo nelle maglie della nostra intelligence e delle Fiamme Gialle?”

  • 17 settembre : Il Giornale pubblica un articolo dal titolo “I servizi segreti seguono la pista che porta ai Caraibi”. Quello stesso giorno i tre direttori del servizi segreti (Dis, Aise, Aisi) smentiscono che l’intelligence italiana si stia occupando di quell’affare.

  • 18 settembre : Un uomo, che sta aspettando di parlare con il Primo Ministro di Santa Lucia, viene ucciso con alcuni colpi di pistola sulla veranda dell’ufficio del Primo Ministro Stephenson King. Il Primo Ministro si chiude dentro e dopo qualche minuto sopraggiunge la polizia. Regolamento di conti tra criminali, delitto passionale o avvertimento al Primo Ministro? Vedi THE VOICE OF ST.LUCIA 1

  • 20 settembre : Il St.Lucy Star pubblica un articolo di Alisha Ally in cui si afferma che “ … non è la prima volta che un Primo Ministro di Santa Lucia viene visitato dal crimine”. Lo Star dà conto che, in passato, sia le residenze del Primo Ministro (P.M) che del capo dell’opposizione sono state svaligiate più volte. L’uomo ucciso nell’ufficio del Primo Ministro aveva chiesto l’assistenza del P.M. per ottenere un lavoro. Il P.M. Ha dichiarato che nessuno può dirsi al sicuro in questo paese. (“… none of us in this country is safe and there is a need for each one of us to take control of the existing situation”). Vedi ST.LUCIA STAR

Il Primo Ministro di St.Lucia: "Nessuno di noi è al sicuro"

Il Primo Ministro di St.Lucia: "Nessuno di noi è al sicuro"

  • 22 settembre : alcuni giornali italiani riportano la notizia del sito Dagospia che due giornali di Santo Domingo hanno pubblicato una lettera “secret and confidential”del Ministro della Giustizia di Santa Lucia in cui si fanno risalire a Gianfranco Tulliani le due società off-shore coinvolte nell’acquisto dell’appartamento di Montecarlo.

  • 23 settembre : Il Fatto Quotidiano rileva difformità grafiche tra la carta intestata ufficiale del Dipartimento di Giustizia di Santa Lucia e quella in cui appare la lettera confidenziale del Ministro.

  • 23 settembre : Durante la trasmissione “Annozero”, un non meglio identificato David “amico della famiglia del Ministro degli Esteri di Santa Lucia” dichiara che l’isola pullulerebbe di agenti italiani, libici e russi travestiti da turisti. Il sedicente David sostiene di trovarsi in Svizzera perché le “famiglie dei ministri sono stati invitate a lasciare l’isola” per ragioni di sicurezza. Vedi quanto riportato in SICILIA NEWS

  • 24 settembre : Il Ministro della Giustizia di Santa Lucia, Francis, fa una conferenza stampa in cui dice che la lettera è autentica, ma non sa spiegare come sia finita ai due quotidiani di Santo Domingo, dopo essere transitata per l’ Honduras. Cfr IL FATTO

st-lucia-mare-caribbean-islands

Un veduta di St.Lucia

Riassumendo :

  • Santa Lucia, secondo quanto rivelato da Il Velino e da Il Giornale, potrebbe essere al centro delle attenzioni dei Servizi italiani;
  • Un uomo viene impunemente assassinato nella veranda dell’ufficio del Primo Ministro. Si tratta di un avvertimento al governo locale o di un regolamento di conti tra malviventi?
  • In un contesto nel quale il Primo Ministro dichiara pubblicamente che nessuno a Santa Lucia può dirsi sicuro, può essere ritenuta veritiera la versione fornita dal Ministro della Giustizia Francis riguardo alle società off-shore? Su di lui sono state esercitate indebite pressioni?
  • Perchè sul sito ufficiale del Governo di Saint Lucia, tra i componenti del Cabinet non appare Francis come Ministro della Giustizia, ma il “Senator The Honourable Dr. Nicholas Frederick, Attorney General and Minister for Justice”? C’è stato un recente rimpasto? Vedi COMPOSIZIONE GOVERNO SAINT LUCIA
  • La telefonata ad Annozero è vera o è una polpetta avvelenata per Santoro?
  • Il documento che farebbe risalire a Tulliani le due società off-shore è una patacca oppure no? Il documento del resto non sembra chiarire molto: si dichiara che Tulliani è il Beneficial Owner, il beneficiario; potrebbe perciò essere un inquilino o un amministratore. Il proprietario invece dovrebbe essere definito Titleholder.
  • Che interesse avrebbe il Governo di Santa Lucia a togliere “spontaneamente” il velo di segretezza alle società off-shore, provocando la fuga di migliaia di clienti che depositano fondi nelle ospitali banche dell’isola? Parafrasando il Vangelo : non di solo pane vive l’uomo, e Santa Lucia non di sole banane.
  • Perché il Governo di Santa Lucia sta prendendo tempo per dare risposte ufficiali? Non ci sarebbe da stupirsi se Santa Lucia, che fa parte del Commonwealth, avesse chiesto qualche aiutino, per pararsi le spalle, agli 007 di sua Maestà Britannica e agli americani, che non vedono di buon occhio le pericolose frequentazioni del nostro Leader Supremo con Gheddafi e Putin.

La storia ormai ha assunto le connotazioni da trama di un libro di Ken Follett. Il fatto è che, dopo le stragi e i tanti scandali che in Italia hanno visto all’opera i servizi deviati, ci viene fatto di pensare male. Gli uomini di Fini sono al contrattacco e hanno cominciato a fare dei nomi : attendiamo il videomessaggio del Presidente della Camera.

PS – L’esilarante volume di Lorenzo Raffi, “Di uomini e di animali”  è adesso disponibile

presso le Librerie Feltrinelli e on-line su http://www.lafeltrinelli.it

157846_copertina_frontcover_icon-nuova Per saperne di più clicca qui : LIBRO

Posted in Attualità, Popoli e politiche, Società e costume | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Profumo sul motopeschereccio Ariete mitragliato dai libici?

Posted by pocavista su 22 settembre 2010

Clamoroso : Profumo trovato sul motopeschereccio Ariete mitragliato dai libici? Tutta la verità in un reportage fotografico.libia-italia-ci-spariamo-da-soli

Alessandro Profumo, dimissionario da Unicredit

Alessandro Profumo, dimissionario da Unicredit

Dopo la recente vicenda delle dimissioni di Alessandro Profumo da CDA di Unicredit, a seguito del rastrellamento di un cospicuo pacchetto azionario da parte di libici, ormai divenuti principale azionista della primo gruppo bancario italiano, qualcuno si è chiesto se questo fosse da collegarsi con la vicenda del peschereccio italiano mitragliato dai libici.

Ebbene alcune foto chiariscono ciò che potrebbe costituire un intrigo internazionale dagli inquietanti retroscena. Le sottoponiamo alla valutazione dei lettori.

Il Peschereccio Ariete, mitragliato dai libici, esaminato dai nostri militari

Il Peschereccio Ariete, mitragliato dai libici, esaminato dai nostri militari

I danni provocati dalla motovedetta libica

I danni provocati dalla motovedetta libica

L'ingente quantità di profumo trovata a bordo

L'ingente quantità di Profumo trovata a bordo

Speriamo che magistrati siciliani, che stanno effettuando l’interrogatorio dei sei finanzieri italiani presenti sulla motovedetta libica che ha attaccato il peschereccio Ariete, facciano piena luce.

PS – L’esilarante volume di Lorenzo Raffi, “Di uomini e di animali”  è adesso disponibile

presso le Librerie Feltrinelli e on-line su http://www.lafeltrinelli.it

157846_copertina_frontcover_icon-nuova Per saperne di più clicca qui : LIBRO

Posted in Attualità, Popoli e politiche | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: