Della bufala. Intesa come una delle belle arti

Il Testimone di Genova e il benzinaio di Piacenza. Perché il Movimento 5 Stelle e il PD sono destinati ad una scissione, dopo avere rimesso in gioco Berlusconi.

Posted by pocavista su 18 aprile 2013

Italia : L’evoluzione della fauna parlamentare

 Falchi, colombe & vacche RGB

  • Peones, oscuri parlamentari che votavano ciò che avevano deciso i propri capi corrente, salvo passaggi improvvisi ad altra corrente in cambio di prebende (Prima Repubblica).
  • Berluscones, parlamentari e seguaci vogliosi di mostrare la propria devozione incondizionata al Capo Supremo di un partito-azienda, pronti a votare in Parlamento – senza arrossire – che il Boss era veramente convinto che Ruby fosse la nipote di Mubarak. (Seconda Repubblica).
  • Grillones, parlamentari e seguaci che devono stare allineati e coperti al volere del Capo Supremo del partito-azienda on-line di Grillo e Casaleggio (Terza Repubblica).
  • Pippones, dirigenti e parlamentari del PD che non hanno capito che il piccolo cabotaggio non paga e qualche volta bisogna cercare anche di cambiare per vincere.

Archiviamo la Prima, che ebbe il suo epilogo negli Andreotti e nei Craxi.

Prendiamo la Seconda Repubblica. Riassunto degli ultimi 20 anni.

Affermazione dell’Uomo della Provvidenza di Arcore, con relativo conflitto di interessi sempre più grande e mai risolto. Sistema a due poli, un partito-azienda contro un partito tradizionale. Conflitto tra potere berlusconiano e magistratura. Bondi e Scajola uniti nella lotta. Macchina del fango per nemici esterni e critici interni (casa di Montecarlo per il “traditore” Fini; Boffo, Marcegaglia, Montezemolo, Famiglia Cristiana, ecc. ).berlu-1-gennaio-riduco-tasse1

Risultati : crisi economica, tassazione elevata, evasione fiscale, condoni, scandali, privilegi della casta politica, benefici a “loro insaputa”, corruzione dilagante, rischio default del debito pubblico. Perdita di credibilità internazionale.

Monti chiamato a tappare le falle procurate da altri. Poi tutti – e Berlusconi in primis – a dare la colpa a Monti. Emergere dell’antipolitica e dei sentimenti anticasta, come reazione allo sfascio italiano. 

Terza Repubblica. Cronaca.

Affanculo tutti, come Masaniello e Giannini, espressioni del qualunquismo da mercato rionale e da bar sport. Grillo rompe il sistema bipolare e calvalca il populismo tecnologico da wi-fi bar e internet point. Nuota sullo Stretto, emulando Mao e Saddam. Tsunami tour.  Fa la sua Marcia su Roma ed emula Benito : “Arrendetevi, siete circondati” : dateci il governo e gli altri ci votino la fiducia a scatola chiusa.”

Controllo ferreo del Movimento 5 Stelle da parte del duo Grillo-Casaleggio. Espulsioni ed epurazioni, come nell’Unione Sovietica di Stalin. Prenderemo il 100% dei voti, come in Bulgaria o nella Romania di Ceausescu. Appaiono “I Comunicati Politici” sul blog di Grillo – che detta la linea – che non si vedevano più dai tempi delle Brigate Rosse.

Democrazia del WEB, in cui i voti finiscono sui computer di Casaleggio e i risultati li proclama lui, senza alcun controllo esterno.

Il Punto

Il M5Stelle in Parlamento dice no a tutto e a tutti. Da un lato non è in grado di gestire il potere e realizzare un programma per tanti versi irrealizzabile, visto che non si sa dove prendere i fondi. Dall’altro vuole costringere i vecchi partiti – in preda al puro istinto di sopravvivenza – all’inciucio.grillo tiè

Ecco infatti emergere la candidatura di Marini al Quirinale, che salverebbe Berlusconi e dare un governo precario a Bersani. Tardiva la proposta grillina di votare Rodotà, dopo aver sbeffeggiato e umiliato Bersani in streaming. Così Grillo può dire agli italiani : vedete che PD e DPL sono uguali.

Mentre Bersani sta facendo di tutto per compromettere le chance di una futura vittoria del PD a guida Renzi e per facilitare una scissione del proprio partito, Berlusconi si atteggia a statista responsabile (!) e si prepara a vincere le prossime elezioni a man bassa.

Infatti, dovesse essere eletto Marini, Berlusconi farebbe nascere un precario governo Bersani, che sarebbe costretto ad attuare altre misure impopolari. Dopo qualche mese Berlusconi farebbe cadere Bersani e farebbe il pieno alle prossime elezioni.

Fine contemporanea del PD e dell’arroganza pentastelluta. 

NOTA DI AGGIORNAMENTO – Il post è stato scritto due giorni prima dell’elezione di Napolitano. Lo scenario cambierà di poco : al posto di un “precario governo Bersani” ci sarà un precario governo Amato o Letta. Berlusconi impedirà qualsiasi cambiamento alla legge elettorale “porcellum” e appena possibile andrà alla elezioni, prendendo una maggioranza schiacciante in Parlamento. Qualora Napolitano si ritirasse dal Quirinale o lasciasse – suo e nostro malgrado – questa valle di lacrime, Berlusconi si farà eleggere Presidente della Repubblica, ringraziando Grillo e Renzi, nell’ordine. 

 

 

Talebani contro dialoganti  

Andrea Scanzi il 5 aprile 2013 su Il Fatto Quotidiano pubblicava un post dal titolo : “M5S: chi ha ragione tra gli ortodossi e i dissidenti? Scanzi attacca : “Se tutti avessero l’autostima di Beppe Grillo, non esisterebbero i suicidi. Quando lo criticano, lui non risponde quasi mai nel merito. Dà dello “sfigato” al giornalista, parla di congiure o sostiene che “chi lo ha votato non ha capito perché lo ha fatto”. Meraviglioso: non è mica lui che (forse) dà adito a critiche. No: è il dissidente che è tonto.

Anche nel Movimento qualche voce di dissenso si è fatta sentire in passato: celebri gli episodi e le espulsioni di Favia e della Scansi. Talebani e dialoganti grillini si stanno oggi affrontando nel movimento, ma niente streaming.   I grillini oltranzisti :

  • dicono di essere coerenti con il programma (non si fanno alleanze);
  • sono la maggioranza dei parlamentari e degli elettori (molti provengono dal PDL e dalla Lega);
  • dicono di no a tutto, così non devono provare cosa sono effettivamente capaci di fare:
  • non fanno accordi, per non confondersi con “gli altri”;
  • hanno un programma a trent’anni (Lombardi, capogruppo 5 Stelle alla Camera);
  • vogliono “mandare tutti a casa” e “sostituendo ai politici i cittadini”;
  • puntano all’ “inciucio” tra PD e PDL, per ottenere maggiori consensi elettorali.
lombardi sette-re-di-roma

La cittadina Lombardi, capogruppo M5S alla Camera

I dialoganti ritengono che:

  • il comportamento del M5S stia erodendo consensi, “alimentando l’idea di un movimento che sa solo dire no”.
  • un programma a lunghissimo termine vada bene, ma rilevano che nel lungo termine siamo tutti morti. Per il breve-medio periodo non si deve lasciare spazio a ricette altrui che si sono dimostrate fallimentari.
  • è preferibile un Presidente della Repubblica concordato con il M5Stelle che uno concordato tra PD e PDL.
  • Il treno per M5S per attuare una parte del programma (conflitto di interessi, ecc.) non passerà più, dopo che Berlusconi avrà ripreso in mano il Paese.

Talvolta il richiamo alla coerenza può essere dannoso. La politica è anche l’esercizio della composizione del conflitto tra interessi diversi e la ricerca di convergenze su punti specifici del programma non è “inciucio”, ma assunzione di responsabilità.

E vero che buona parte del Pd non ha mai voluto fare una legge sul conflitto di interessi.

Ma – e Scanzi lo chiede direttamente a Grillo – “nella speranza che prima o poi parli anche con qualche giornalista italiano oltre che con il proprio ego a forma di monitor – è più importante fare il conflitto di interessi da soli o farlo e basta? Se quel governo “dei sogni” avesse risolto il conflitto di interessi, e magari cambiato pure legge elettorale, a Grillo e Casaleggio avrebbe fatto piacere o gli sarebbe spiaciuto doverne dividere i meriti?”

La Torre di Guardia del Testimone di Genova

Sullo stesso giornale Barbara Collevecchio il 7 aprile 2013 ha pubblicato un post, “Il Pd è malato e Grillo è il suo Super io: il grillo parlante della coscienza, rigido e tremebondo che chiede una nemesi spietata.”, che ha suscitato le ire di molti fans pentastelluti.   La Collevecchio rilevava che il M5S è ormai divenuto una sorta di setta religiosa.

Per molti seguaci Grillo è un messia, che diffonde il Verbo di Casaleggio, predicando sul WEB. Non cammina sulle acque del lago di Tiberiade, ma sguazza in quelle dello Stretto di Messina. La frase “arrendetevi siete circondati” richiama un Giudizio Universale in cui i “cittadini” finalmente si vendicheranno dei malvagi della politica.  Grillo fuori dalle palle

Il M5Stelle sta diventando come Scientology o come i Testimoni di Geova? Il Blog di Grillo, che preannuncia l’Armageddon in cui i buoni cittadini si vendicheranno dei cattivi della casta, è ormai diventato la Torre di Guardia del Testimone di Genova.

Secondo quanto scrive Bracconi in un suo lucidissimo post che mi permetto di citare quasi per intero (http://bracconi.blogautore.repubblica.it/2013/04/02/cara-democrazia/), nella vulgata da Testimone di Genova :

  • Essere un politico o un giornalista, indipendentemente da ciò che si è fatto, è diventato un reato.
  • Percepire uno stipendio da un partito, per qualsiasi motivo, è diventato rubare ai cittadini…
  • Avere un lavoro sicuro, pure se onesto, è diventato titolo di demerito e impedimento per esprimere qualsiasi opinione su precariato, disoccupazione e crisi economica.
  • Ogni forma di condivisione istituzionale tra diversi è diventato sinonimo di inciucio e malaffare.
  • Esercitare un pensiero critico sui contenuti e le prospettive dell’indignazione popolare è diventato sinonimo di difesa dello status quo.
  • Sostenere che l’opinione pubblica ha una sua grande parte di responsabilità nella crisi del sistema Italia è diventato un insulto prezzolato dalla casta.”

gif al banjo 3d

La legge del contrappasso.

C’è anche qualche grillino pentito come Andrea Bajo che non usa mezzi termini e manda a quel paese Grillo.   (http://www.facebook.com/notes/andrea-baio/caro-grillo-a-fanculo-stavolta-ti-ci-mando-io/10151369651885920)

Caro Grillo … Da tempo hai perso la mia stima. Ma ho continuato a mantenerla intatta nei ragazzi del Movimento 5 Stelle. Non mi importa del leader, se c’è una base compatta che agisce autonomamente e prende le decisioni giuste. Purtroppo, sei venuto meno anche all’unico merito che ti avevo sempre riconosciuto: il non interferire con l’attività di chi governa.

Sono stufo dei tuoi anatemi, dei tuoi sputi dal palco, della tua violenza verbale, del perpetuo clima da campagna elettorale, del tuo populismo spiccio.  

Stai trasformando il Movimento 5 Stelle in una setta, dove chiunque non è allineato col tuo pensiero viene subito tacciato di cospirazione col nemico, di appartenenza a vecchie logiche, e se insiste viene epurato. E sarebbe questo il nuovo? Questo è il vecchio, anzi…vecchissimo! Si chiama fascismo.”

E poi continua :    “Altro che uno vale uno, più che Grillo mi sembra di sentire il Marchese del Grillo: “io so io, e voi non siete un cazzo!”. Mi sa che il potere ti ha dato alla testa …   “... La crisi non è un gioco Grillo, la crisi la gente la vive per davvero a differenza tua. E tu insulti questo paese con le tue cazzate…”.

La chiusa è lapidaria : “Caro Grillo permettimi, ma questa volta a fanculo ti ci mando io.”

Il M5 Stelle e il PD verso la scissione  

Ritengo quindi probabile una scissione del Movimento 5 Stelle. Quando un movimento diventa una setta, c’è sempre qualcuno che mette in discussione una leadership autocratica.

Finché il leader supremo mantiene il potere e l’autorevolezza, si procede per espulsioni e anatemi (vedi Fini espulso e poi annichilito dai mezzi di comunicazione berlusconiani). Quando il leader si defila o perde autorevolezza allora ci sono le scissioni. E’ successo in molti movimenti estremisti di destra e di sinistra.   Il PD andrà ugualmente incontro ad una scissione.

Le recenti vicende relative alla candidatura di Marini, concordata con Berlusconi, pongono una seria ipoteca sulla scissione nel PD e sulla nascita di due formazioni : una di sinistra a guida Barca, con i vendoliani e la parte più tradizionalista del PD, e una riformatrice di matrice centrista a guida Renzi che recupererà qualche voto al centrodestra e ai montiani, e forse a Grillo.

Berlusconi, sentitamente, ringrazia.gif PalpatineLightningAni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: