Della bufala. Intesa come una delle belle arti

Pizza e mafia. Pasta e scooter. Mandolini e Scavolini. La Brambilla dichiara guerra alla Apple

Posted by pocavista su 29 settembre 2010

gif-bugIl Ministro per il Turismo, Michela Brambilla, ha deciso di adire a vie legali contro Apple, in quanto responsabile di “un danno di immagine per l’Italia” perchè distribuisce il programma WhatCountry. Secondo Apalon, la società che ha sviluppato il programmino,, l’Italia sarebbe sinonimo di “pizza, mafia, pasta e scooters“. Una volta tanto anche l’opposizione del PD, nella persona di Laura Garavini,

Il Ministro durante un'esternazione televisiva

Il Ministro in TV. Quando si tratta di esternare non si tira certo indietro.

plaude all’iniziativa di Brambilla la rossa. Il ministro rileva infatti che l’Italia è conosciuta come “un faro nel mondo per la sua storia, la sua cultura e il suo stile. Come cittadina e come ministro non posso permettere che si getti discredito sul nostro Paese”.

E’ un tripudio di giudizi entusiastici. Sul sito WEB de Il Giornale appaiono commenti del tipo “quanto me piace stà roscia!!!brava!!! ce ne avessimo quarcuna in più come te! FORZA!! Sei tutti noi!!!”: (#23 raffa62 (18) il 28.09.10 alle ore 17:54)

#22 steacanessa (2002) il 28.09.10 alle ore 17:52 scrive La Apple ha ottenuto un risultato: ero intenzionato ad acquistare l’all-in-one da 21,5 pollici ma mi rivolgerò alla concorrenza”.

Anche #8 Uchianghier (643) il 28.09.10 alle ore 16:34 minaccia la Apple: Blocchiamo l’importazione dei prodotti Apple e di tutti i suoi dipendenti come ideatori e portatori di castronerie”.

#2 Dario40 (4014), forse memore delle “inique sanzioni” applicate all’Italia nel ventennio, sogna un I-phone autarchico che “spezzi le reni” alla Apple. Così il 28.09.10 alle ore 16:11 dichiara “brava Brambilla. Finalmente qualcuno che si prende cura dell’immagine del nostro Paese. Forse, se fosse appena possibile, sarebbe il caso di valutare anche un’embargo (sic) ai prodotti della Apple.”

#9 lamiaterra (15) il 28.09.10 alle ore 16:41 azzarda anche una strategia giudiziaria : Bravissima Brambilla. Bisogna fare Una CLASS ACTION contro la APPLE per conto dii tutti gli Italiani. L’ITALIA E’ IL FARO DEL MONDO. E SOLO IL BEL PAESE ha la sua inconfondibile ITALIAN WAY. Ps. Dispiace per la Apple, un grande e validissimo Marchio: io sono un ammiratore e cliente della Apple.”

#11 pinolino (509) – il 28.09.10 alle ore 16:50 cerca di allargare il discorso e la butta in politica : Il ministro ha perfettamente ragione, pasta, pizza, mafia e scooter sono luoghi comuni ormai obsoleti. L’immagine attuale sarebbe la seguente : porci che fanno i gran premi con le bighe, esportatori di cucine a Montecarlo, cercatori di bussole mancine (sinistre), azzeccatori mancati di congiuntivi.”

A lui fa eco #40 petra (598), che alle ore 19:20 scarica la colpa sui Saviano, i Moretti e i “sinistri” in genere: Inutile piangere. Ce la siamo creata noi questa immagine. Gomorra, la Piovra, il Caimano, tutto rigorosamente tradotto ed esportato. Mai nulla di positivo su di noi, da parte nostra. … Brava Brambilla. Almeno lei cerca di dire qualcosa su questa pubblicità nefasta che certamente corrisponde parzialmente, ma che c’è ben altro in Italia.

Qualcuno si fa venire però qualche dubbio, come #37 Goldglimmer (88) che il 28.09.10 alle ore 18:57 scrive: Allora la Brambilla vuole che Apple dia un immagine distorta dell’Italia? La pasta e la pizza sono una realtà. Lo scooter lo hanno inventato gli italiani, ed è pure vero…Forse la Brambilla non sa che in tutti i libri di geografia scolastici, in Francia, Inghilterra, Germania, l’Italia viene descritta come terra della mafia”. Sulla stessa lunghezza d’onda sembra essere #10 vincenzo (94)  che il 28.09.10 alle ore 16:43 scrive: E se a What c. avessero ragione? Certo e’ triste constatare che gli altri non la pensano su di noi come vorremmo. O meglio, è triste essere peggiori di quanto ci si crede.

pizza-and-beer-tm

Proviamo a riflettere : la pizza è un vanto dell’Italia; lo scooter – pensiamo alla Vespa – l’ha inventato la Piaggio ed è un’icona mondiale che richiama positivamente l’Italia che produceva e innovava.

vespa-prima-serie

La prima mitica Vespa

Mafia è una bellissima isola al largo della Tanzania anticamente frequentata dalle feluche arabe (ma-fihal in arabo significa luogo di incontro, riunione). I mafiosi, come tutti possono immaginare, sono gli innocui abitanti dell’isoletta tropicale. Un ex-ministro berlusconiano come Lunardi aveva affermato che con la Mafia dobbiamo convivere. Ma, visto che questa si trova nell’Oceano Indiano, che fastidio ci dovrebbe dare? Non è mica Saint Lucia, che sta nei Caraibi e ospita scandalose società off-shore.

isola-di-mafia

Isola di Mafia

Cara Maria Vittoria Brambilla, allora dove sta il problema? Non possiamo mica portare in tribunale tutti quelli che criticano l’Italia o il suo governo, perché “ne ledono l’immagine”. Altrimenti a parte Bondi e Fede, qui non si salverebbe nessuno. Forse la Brambilla, che è una precisa e i compitini li vuole fare bene, è solo mossa dall’amore sviscerato per l’Italia  MV Brambilla canta l\’inno e, romanamente, saluta e dall’ansia di completezza. Come la maestra che a scuola ti metteva un voto basso perché non avevi sviluppato bene il tema. Ieri c’era la maestrina dalla penna rossa, oggi quella dalla chioma rossa. Personaggi da libro “Cuore”.

Il Ministro Brambilla, con le calze autoreggenti che ne costituiscono uno dei maggiori titoli di meritoIl Ministro dalle calze autoreggenti, che ne costituiscono forse il maggior titolo di merito, puntualizza che l’Italia è famosa nel mondo anche per la moda e l’arte. Devo dire che MVB mi ispira simpatia per due motivi : dimostra un amore sincero per gli animali e una rara propensione per l’autoironia, dato che inserisce filmati satirici che la riguardano nel proprio sito WEB. Brava. Voglio quindi darle un aiutino.

Il Ministro dovrebbe far notare agli autori di WhatCountry che sbagliano a citare la Mafia : per non fare torto a nessuno, bisognerebbe aggiungere ‘ndrangheta, camorra e corona unita.Non si può poi passare sotto silenzio che siamo noti nel mondo per un livello di corruzione, un’incidenza del lavoro nero e un’economia sommersa che forse non hanno uguali nel mondo sviluppato. Bisognerebbe inoltre citare altri prestigiosi prodotti del genio italico : la quarantina di provvedimenti ad personam fatti varare dal capo dell’esecutivo per sfuggire alla giustizia e l’invenzione del “Metodo Boffo”(patent pending), utilizzato per distruggere i propri avversari politici.

WhatCountry dovrebbe poi aggiungere che l’Italia è l’unico paese del mondo occidentale dove il capo dell’esecutivo controlla direttamente o indirettamente l’80 delle TV, tra Mediaset e RAI; dove, per risolvere il conflitto di interesse, il premier esce in corridoio quando in Consiglio dei Ministri si discutono provvedimenti che riguardano le sue aziende di cui – ecco la genialata italica – è divenuto il “mero proprietario”.

Ma forse MVB dovrebbe chiedere agli autori del programma incriminato di inserire altri elementi ancora, che rendono inimitabile l’Italia nel mondo:  la foto del premier che fa le corna durante summit internazionali, la riproduzione del lettone fuori misura donatogli (sembra) da Putin in cui transitano dame prezzolate, l’immagine di un avvocato come Previti, corruttore di giudici per acquisire fraudolentemente la Mondadori, il primo gruppo editoriale Italiano, per conto delle aziende del premier. Fermiamoci qui, se no il file sull’Italia di WhatCountry diventerebbe troppo pesante da scaricare e nessuno lo vorrebbe più.

Mi sembra già di sentire la Brambilla che vuole aggiungere in extremis anche la foto della cucina Scavolini, la più amata dai Tulliani. Caro Ministro voglio confidarle una cosa : in un recente viaggio in Austria, un cameriere di un ristorante, sentendoci parlare in italiano, ha detto con scherno : “Italiani, mandolini!” ed è scomparso senza servirci.

Non vorrei che la prossima volta ci dicessero : “Italiani, Scavolini!” : sarebbe troppo.

PS – L’esilarante volume di Lorenzo Raffi, “Di uomini e di animali”  è adesso disponibile

presso le Librerie Feltrinelli e on-line su http://www.lafeltrinelli.it

157846_copertina_frontcover_icon-nuova Per saperne di più clicca qui : LIBRO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: