Della bufala. Intesa come una delle belle arti

Lo Smutandato di Collegno al capezzale di Bossi

Pubblicato da pocavista su 12 aprile 2012

Ferrara corre a salvare il leghismo bossiano in procinto di annegare nel "cerchio magico"

Nel post di ieri abbiamo ammesso che ci voleva Giulianone Ferrara per farci tornare sui nostri passi e non lasciare morire questo blog.

In passato ci siamo già occupati del diversamente smilzo Giuliano che, vista la mole, costituiva da solo il think tank delle ex-armate berlusconiane. Vedi :

http://svistasocialclub.wordpress.com/2011/02/12/prova-ferr/

http://svistasocialclub.wordpress.com/2011/06/09/3337/

http://svistasocialclub.wordpress.com/2011/03/14/svelato-cio-ci-prepara-in-segreto-giuliano-ferrara-ex-spia-della-cia-e-oggi-

 

Oggi il Nostro si è insediato nel ridotto TV di Radio Londra, dove si crogiola nel ruolo di ultimo dei Mohicani. Indiano sì, ma con un cachet di tutto rispetto, alla faccia dei lettori ultras de Il Giornale che rinfacciavano a Santoro (definito con coazione a ripetere nei loro commenti : “Sant’oro”) di percepire ciò che il mercato televisivo gli riconosceva.

Ma allo “smutandato di Collegno” la TV non basta : il bulimico Elefantino ogni tanto abbandona anche il suo quotidiano semiclandestino Il Foglio per impartire lezioni di buona creanza politica su Il Giornale.

Lo Smutandato, come al solito autocompiaciuto di andare controcorrente e di dimostrarsi politicamente scorretto, l’otto aprile pubblica un articolo sulla vicenda Bossi sull’house organ della famiglia B. Bellissimo il titolo : “Nessuno infanghi la canottiera che cambiò il Paese” . In soldoni Giulianone dice: “chissenefrega” se Bossi ha utilizzato dei soldi pubblici per la sua famiglia; al contrario bisogna rendere “gli onori militari” al barbaro padano. 

Ma quali sarebbero i meriti di Bossi? Secondo Ferrara è stato fra i pochi a lavorare per risolvere davvero i problemi degli italiani.  

Il fine intellettuale Ferrara prima prende le distanze dall’incolto druido, dedito ai riti dell’ampolla ripiena di inquinatissime acque del Dio Po. Giulianone ricorda che dopo la prima rottura con Berlusconi nel ’94 ,chiamò Bossi in TV “una cara salma”. Oggi lo definisce invece “uno spiantato da falsa laurea”, capo di “una tribù sciamannata”, fondatore di “una satrapia personale dai toni pagani”, “un padre debole e sentimentale”, un “marito birbaccione … rinchiuso nell’ovile del coniugio” causa malattia, colui che ha “flirtato con i mostri del secolo, da Milosevic in giù” , “ha usato una lingua da trivio”, “la sua gesticolazione corporale era la volgarità incarnata” e così via.

Ferrara, nella sua infinita bontà, sorvola su quisquilie come la xenofobia alimentata dallo stesso Bossi, le sue minacce di morte a un giudice, l’invito all’uso del tricolore per servizi di bassa igiene intima, le minacce di secessione e di rivolta armata, le accuse di contiguità con la mafia rivolte da Bossi a Berlusconi nel 97-98, le inutili e patetiche ronde padane, il grottesco trasferimento dei Ministeri guidati da leghisti a Monza (come di gente che si porta il lavoro a casa) e si potrebbe continuare. Lo Smutandato glissa anche sulla precedente condanna di Bossi per tangenti (200 milioni della maxitangente Enimont fatti sparire dall’allora tesoriere della Lega). Probabilmente Ferrara, da ex-craxiano, è abituato a veder circolare ben altre cifre tra i politici che contano.

Poi – con un perfetto non sequitur logico – lancia una scialuppa di salvataggio al celtico, definendolo una fondamentale chiave per l’incanalamento di pericolose rabbie nordiste. E lancia un ancor più sorprendente anatema ai suoi critici : “Se chi gli sputa addosso adesso avesse fatto un centesimo di quello che ha fatto Bossi per cercare soluzioni ai problemi veri italiani, avrebbe il diritto di parlare.”

Come si spiegano allora i salti mortali di Ferrara che cerca di recuperare il leghismo bossiano dopo averne preso le distanze come da un inguardabile lebbroso? Gratitudine per aver sostenuto il Vate della Patonza e votato tutte le sue leggi ad personam degli ultimi dieci anni? 

La gratitudine, la coerenza e il bene comune, nella politica italiana costituiscono ahimè valori deboli, al massimo buoni per le televendite in occasione di elezioni. Al contrario della convenienza.

Non sarà che tra qualche settimana ci sono le elezioni amministrative e senza un’alleanza elettorale con la Lega il PdL, già in grave crisi di consensi, rischia di essere buttato fuori da tutti i consigli comunali del Nord?

Se la conclusione di Ferrara non ci è inattesa, visto che cerca di dare sottobanco qualche decibel al debole grido “Forza Carroccio” lanciato da Sallusti nel suo editoriale, sorprendenti sono i numerosi commenti critici che il suo articolo ha suscitato tra i lettori de Il Giornale sul suo sito WEB. Ne riportiamo qualcuno tra i più significativi.

#5 idleproc (2682) il 09.04.12 alle ore 9:07 si chiede: “… Quindi, il vero merito di Bossi è stato quello della finta opposizione e di aver salvato la Casta, convogliando … la spinta popolare che voleva cambiare la classe dirigente”  su obiettivi fumosi e improbabili come la secessione?

#15 giangi85 (363) il 09.04.12 alle ore 9:50 domanda : “Ma cosa ha fatto il signor Bossi per migliorare il paese? Federalismo, mai. Padania, mai. Abbassamento delle tasse, mai. Incentivi per le imprese del nord, mai. Nell’ultimo governo Berlusconi fu anche ministro delle riforme e non ne ricordo una! L’opera di un uomo la si giudica dai risultati, non dalla visione romantica del suo percorso.” Il lettore conclude che “La Lega ha contribuito al degrado culturale e sociale della destra italiana ed ora che abbiamo smascherato i loro dirigenti ladroni non ci resta che affossarli definitivamente.”

#20 delon (48), il 09.04.12 alle ore 10:10, afferma che “Bossi è stato ed è un insulto per il paese. La sua volgarità ,il suo opportunismo , il suo fare politica da troglodita, il suo sistemare in politica i figli semianalfabeti, la sua gestione … della Lega sono stati un passo ulteriore nella melma che caratterizza la politica italiana”. Poi aggiunge che Bossi richiama alla mente “le vecchie cariatidi sovietiche ( Breznev, Andropov ) che giravano barcollando come fantasmi”

#23 pipporm (200), il 09.04.12 alle ore 10:14, ritiene sconcertante l’articolo di Ferrara e rileva che “Il nord esisteva prima di Bossi e i problemi non li ha risolti, li ha creati. Se alcuni suoi principi erano stati innovativi, il tutto è andato a ******e perché è stato come gli altri, con surplus di violenza verbale, odio e volgarità. Ferrara sembra più ispirato a difendere chi ha creato speranze, senza tener conto delle delusioni e delle illusioni. Lo ha fatto già con Berlusconi ed oggi ci riprova con Bossi.”

Infine il lettore #2 nonmi2011 (313), il 09.04.12 alle ore 8:35, chiosa conclusivo e sarcastico :

Se c’era una sola, tenue, speranza che Bossi si potesse salvare, ora è veramente finita…. è finita nel preciso momento in cui Giuliano Ferrara (G.F.) ha deciso di difenderlo. G. F., notoriamente, non porta buono: è stato comunista e sappiamo come è andata a finire; craxiano e sappiamo come è andata a finire; berlusconiano e sappiamo come è andata a finire. …Il povero Umberto, appena leggerà l’articolo… cercherà, lentamente, di avvicinare la sua mano destra ai suoi attributi per una toccatina propiziatoria. Ma anche questo gesto, di fronte alla sfiga che porta G. F., non servirà, purtroppo, a nulla.”

A questo punto non rimane che sperare che Ferrara aderisca anche al movimento di Scilipoti. Hai visto mai?

http://svistasocialclub.wordpress.com/2011/06/09/3337/

http://svistasocialclub.wordpress.com/2011/03/14/svelato-cio-ci-prepara-in-segreto-giuliano-ferrara-ex-spia-della-cia-e-oggi-“fine-chirurgo-del-pensiero”-con-il-suo-“radio-londra”/

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: